Sport a Bogotà

Sport a Bogotà

Bogotà è una metropoli enorme, la sua popolazione attualmente è all’incirca di 10 milioni. Una curiosità: la città è situata ad oltre 2600 metri sopra il livello del mare, sulla parte superiore della savana di Bogotà. Una grande innovazione della città è chiamata “Ciclovía”. Ogni domenica tra le 07:00 e le 14:00, molte delle principali strade della città sono chiuse al traffico, permettendo a corridori, pedoni e ciclisti di muoversi in tutta sicurezza. L’atmosfera di queste domeniche è idilliaca e sia i giovani che gli anziani della città colgono l’occasione per fare attività fisica. Ciò che rende questo tipo di esercizio abbastanza impegnativo per me è la differenza di altezza di 2600 m rispetto alla mia Ungheria – è difficile per un ragazzo dalla pianura abituarsi a correre negli altopiani.

ciclovía Bogotá

Ciclovía Bogotà photo by Mike Power

Molto positivo è anche il fatto che ci sono un sacco di opportunità per fare sport all’aria aperta, come campi da basket, campi da calcio e semplici attrezzature per il fitness all’aperto.

Calcio

In Colombia – come in tutti i paesi dell’America Latina – il calcio è lo sport nazionale numero uno. Dato che, insieme alla pallamano, il calcio è il mio sport preferito, era evidente dal principio che avrei assistito alle partite locali. Ci sono 2 squadre rivali a Bogotà: Santa Fe e i Millonarios. Giocano entrambe nello stesso stadio, l’ ‘Estadio El Campin’. Io simpatizzo per il Santa Fé, ho anche portato loro fortuna dal momento che, alla prima partita a cui ho assistito, hanno vinto la seconda metà del campionato (‘Clausura 2016’).

Inoltre, vorrei citare qui alcuni fatti utili e interessanti:
  • E’ possibile acquistare i biglietti solo di persona per le partite (per Santa Fe e Millonarios in ogni caso). Cominciano a venderli un paio di giorni prima del match in varie parti di Bogotà – è bene seguire le loro pagine Facebook, postano informazioni riguardo alla vendita dei biglietti.
  • I biglietti non scontati per la finale di campionato tra Santa Fe e Deportivo Tolima (ma ci sono biglietti scontati per bambini e abbonati) si aggiravano tra i 40.000 e 400.000 COP (tra 13 e 130 euro). I biglietti per le semifinali costavano circa la metà di quel prezzo.
  • Semifinali: l’Atlético Nacional è la squadra più popolare del paese (i bianco-verdi di Medellin). Hanno vinto la Coppa Libertadores nel 2016 (la Champion’s League sudamericana), il che significava che avrebbero potuto partecipare alla Coppa del Mondo per Club FIFA nel dicembre 2016, assieme al vincitore della Champions League 2016, il Real Madrid. Un fatto interessante? Nella gara di andata (col vantaggio di giocare in casa), il Santa Fe ha strappato un 1-1 contro l’Atlético, ma nella partita di un paio di giorni dopo ha vinto con un agevole 4-0 contro le riserve dell’Atlético, dal momento che i 22 giocatori della prima squadra e lo staff tecnico erano già in Giappone ad allenarsi per la Coppa del Mondo per Club (dove, tra l’altro, hanno perso in semifinale contro i giapponesi).
  • L’atmosfera nello stadio è tipicamente sudamericana, l’intero stadio tifa per la propria squadra in piedi. Una partita di calcio è considerata proprio come una vera e propria festa.

  • All’entrata, la polizia obbliga a lasciare le monete e le cinture (!!) in quanto questi oggetti sono vietati nei locali dello stadio. É anche piuttosto difficile trovare alcol all’interno durante le partite (ma dipende dalla partita). Per quelli di voi che amano il calcio, andare a una partita è un must, soprattutto se la squadra gioca i play-off o una partita di una coppa internazionale. E ‘importante arrivare in tempo, poiché i posti a sedere sono assegnati col metodo “chi prima arriva meglio alloggia”.
    santa fe football

    Estadio El Campin (Santa Fé – Deportivo Tolima final – 2016)

Book now
You don't have permission to register